Dopo un paio di udienze "bucate" (18 dicembre e 15 gennaio), ieri Teodosio De Cillis, importante teste dell'accusa nel processo penale di calciopoli, è stato finalmente rinviato a giudizio per falsa testimonianza.

Ricordiamo che la sentenza d'appello, per la quale si attende il giudizio di Cassazione il 23 marzo, dà per scontato che alcuni degli imputati possiedano delle sim svizzere (addirittura basa le condanne sul possesso delle stesse), perché considera come vangelo il metodo "artigianale" Di Laroni. Metodo che già in 1° grado aveva evidenziato pecche, imprecisioni, incongruenze. Come già detto in numerose occasioni, il teorema delle schede svizzere si è rivelato essere un’accozzaglia di dati contenenti numerosi errori di attribuzione, di tempistica e di ricostruzione.
16

La Juventus vince di misura al Tardini, ma tanto basta per portare a casa il risultato.

Per le pagelle, useremo quelle del nostro Nino Ori:

Storari: 6.

Lichtsteiner: 5.5.

Ogbonna: 6.

Chiellini: 6.

Padoin: 6,5

Vidal: 5 (Pogba: 6).

Pirlo: 5.

Marchisio: 5,5.

Pepe: 6.5.

Llorente: 5.

Coman: 6,5 (Morata: 7).

- Allegri: 6.

Commentate con noi la partita.
36

Il girone di ritorno è appena iniziato e subito la Juventus ne ha approfittato per allungare sulla Roma che, orfana di Gervinho, sembra avere meno mordente. Ma la vera sorpresa sono le milanesi: da anni non si registrava un tonfo in verticale e all'unisono delle due squadre, che con ancora 18 partite da disputare si posizionano a ben 23 punti dalla Juventus.
31

Buffon: Unico brivido sul 2-0: palla bucata da Bonucci e successivo tiro di Schelotto che colpisce il palo. Voto 6.

Caceres: Molto attento in difesa. Due grandi chiusure su ripartenza del Chievo. Molto bene anche in appoggio in fase offensiva. Voto 7.

Bonucci: Partita ricca di errori e leggerenze. Un Bonucci così erano molti mesi che non si vedeva. Voto 5.

Chiellini: Bene in difesa (ed è quello che gli si chiede in ultima analisi), meno bene quando deve giocare palla.
50

Domani la Cassazione dovrà esprimersi sul famoso "Processo Calciopoli", che vede tra gli imputati Luciano Moggi (condannato a 2 anni e 4 mesi in appello) e Antonio Giraudo (1 anno e 8 mesi per lui nell'abbreviato).
38

Buffon: Se stasera in porta ci fosse stato Ciccino d'Ascoli nessuno se ne sarebbe accorto. SV.

Caceres: Fa fiatare Lichtsteiner e non lo fa rimpiangere. Ottimo in difesa e molto propositivo in fase d'attacco. 6,5.

Bonucci: Qualche errore in fase circolazione palla non inficiano un buona partita. 6. Esce per un colpo subito perPadoin.

Chiellini: Non ha i piedi migliori della Juve ma tira fuori dal ciclindro una percussione ed un assist per Pereyra degne di Pirlo. 6,5.
42

Buffon: Molto attento nelle molte mischie sottoporta. Nessuna colpa sul gol. Voto 6,5.

Caceres: Al rientro da un lungo infortunio, non fa rimpiangere Lichtsteiner. Segna il gol del 1-2 prima di uscire.Voto 7. Esce per Ogbonna che trova il tempo di regalare un prezioso assist agli avversari.

Bonucci: Il più attento in difesa. Nessuna sbavatura e nessuna palla persa. Voto 6,5.

Chiellini: Un disastro. Regala alcune palle all'attacco azzurro, non sfruttate per fortuna. Fa male anche in difesa.
107

Buffon: Errore grave sul gol, Icardi troppo defilato per creare problemi se rimane in porta. Rimedia poi con una grandissima parata sempre su Icardi. Voto 6.

Lichtsteiner: Non una grande partita, poca spinta e qualche indecisione in difesa. Voto 5,5.

Bonucci: Buon primo tempo, poi nel secondo troppi errori e quando la Juve sbanda lui va in palla. Voto 5.

Chiellini: Fuori posizione sul gol di Icardi. Sbaglia molti appoggi e regala palle agli attacanti avversari. Voto 5.
117

Inizia oggi il mercato di riparazione di Gennaio. I primi botti ci sono stati, con l'Inter che ha preso Podolski e sembra molto attiva sul mercato, nonostante il suo debito superi abbondantemente il tetto dei 45 milioni di debito imposti dal Financial Fair Play. Il Napoli ha preso Gabbiadini, e tutte le squadre in generale sembrano particolarmente attive in una sessione che di solito invece regala pochi colpi di scena.
29

Uno dei luoghi comuni più pittoreschi e consolidati è quello che vorrebbe la Juventus molto (o troppo) vincente in patria e poco (o troppo poco) vincente all'estero.

Naturalmente, dichiarando che questo dipende da un non meglio precisato Dna, che altri avrebbero (non si sa in virtù di che cosa) e la Juve no. E lasciando intendere che gli arbitri all'estero siano meno compiacenti e sia quindi più difficile "rubare".
52
Caricamento in corso...